Difesa nei procedimenti di espulsione

Rappresentazione legale nei Tribunali d'immigrazione degli Stati Uniti

Ci sono casi in cui un immigrato può essere sottoposto a procedimenti di espulsione coattiva dagli USA.

Ai sensi della sezione §237 dell'INA (Immigration and Nationality Act), e su ordine del procuratore generale, può essere espulsa qualsiasi persona che si trova all'interno di una o più delle seguenti categorie:

Condizione di Inammissibilità al momento di entrata negli Stati Uniti (Inadmissible aliens), o violazione dello status, come ad esempio:

  • terminazione della residenza permanente condizionale
  • assenza dagli Stati Uniti, da parte di possessori di Green Card, per più di 1 anno, senza aver preventivamente ottenuto il permesso di rientro (Reentry Permit)
  • lavorare con il visto turistico o con il visto B-1
  • contrarre un matrimonio fraudolento al fine di ottenere la residenza permanente e la cittadinanza americana
  • rimanere negli Stati Uniti dopo la scadenza del visto di lavoro o di altro visto da investimenti (Visa overstay)

Commissione di reati contro la moralità pubblica (Crime Involving Moral Turpitude) entro 5 anni dalla data di ammissione negli Stati Uniti, per un crimine punibile con la pena pari o superiore a un anno, oppure la commissione di Reati aggravati (Aggravated felony) in qualsiasi momento dopo l'ammissione negli Stati Uniti.

Alcuni esempi sono:

  • Rapina a mano armata
  • Lesioni aggravate
  • Abuso o abbandono di minori
  • Violenza domestica
  • Possesso illegale di armi da fuoco
  • Possesso o spaccio di sostanze stupefacenti

Il procedimento di espulsione può dare luogo a conseguenze molto gravi, tra cui l'inibizione a tornare negli Stati Uniti per 10 o più anni. Ottenere l'aiuto di un avvocato per difendersi nei procedimenti penali è indispensabile.

Nel caso della commissione di un reato grave, l'immigrato viene trattenuto in detenzione dalla polizia d'immigrazione (Immigration and Customs Enforcement), ed un avvocato può essere di aiuto nel presentare un'istanza per il rilascio temporaneo su cauzione.

Quale Avvocato d'Immigrazione abilitato al patrocinio nei Tribunali Federali a New York e in New Jersey, ho esperienza nel difendere immigrati nei procedimenti di espulsione dagli Stati Uniti.

In alcuni casi, è possibile ottenere la cancellazione dell'espulsione (Cancellation of Removal) o un perdono (Waiver) e rimanere negli Stati Uniti. Anche il governo sarà rappresentato da un avvocato con esperienza in casi d'espulsione.

Alcuni dei rimedi che possono essere disponibili, e dei quali si può avvalere il vostro avvocato in sede d'udienza, sono:

  • Regolazione dello stato (Adjustment of Status)ai sensi della sezione §245 o 245(i) dell'INA (o della sezione § 249 se sei entrato negli Stati Uniti prima dell'1 gennaio 1972)
  • Cancellazione dell'espulsione per le persone che non sono residenti permanenti legali. È una via per ottenere una Green Card, sempre che si riesca a dimostrare la presenza fisica di dieci anni negli Stati Uniti, e che l'espulsione causerebbe "difficoltà eccezionali ed estremamente insolite" al coniuge, genitore o figli, cittadino statunitense o residente permanente
  • Petizione d'immigrazione ai sensi della legge VAWA (Violence Against Women Act)
  • Protezione ai sensi della Convenzione contro la tortura (CAT)
  • Asilo politico, per le vittime di persecuzione nel loro paese di origine
  • Partenza volontaria
  • Azione differita per alcuni giovani immigrati
  • Discrezionalità della pubblica accusa.

Contatta uno Studio Legale a New York per la difesa nei procedimenti di espulsione dagli Stati Uniti

Internet Marketing Experts The information on this website is for general information purposes only. Nothing on this site should be taken as legal advice for any individual case or situation. This information is not intended to create, and receipt or viewing does not constitute, an attorney-client relationship.